Protect & Survive
Vivere e Amare sotto la Minaccia Nucleare

Lo spettacolo è andato in scena
dal 17 al 27 Novembre 2011
al Teatro Lo Scalo, Roma

Uno spettacolo scritto, diretto ed interpretato da
Melania Fiore e Aldo E. Castellani

La voce dei filmati è di Nino Fuscagni

Disegno Luci: Aulo Cerasomma

Assistente alla Regia: Riccardo Santini

Le opere olio su tela sono di Mario Fiore e di Melania Fiore

Inghilterra, 1984.
Sembra una giornata come le altre per i due giovani sposi Mark e Sarah, divisa tra il lavoro assillante e i problemi una coppia che forse si è sposata troppo in fretta.
Ma, improvvisamente, sullo schermo della TV, appare qualcosa di diverso, mai visto, angosciante: la trasmissione "Protect and Survive", ovvero consigli pratici su come prepararsi ad un imminente attacco nucleare.
Sta per scoppiare la guerra? Con chi? O forse sono solo delle allarmistiche previsioni?
Da prima scettici e increduli, i due giovani saranno catapultati a poco a poco in un incubo catodico fin troppo tangibile: la TV insegna, con dovizia di particolari, come è composta la polvere radioattiva, come preparare un rifugio anti-atomico, come riconoscere i vari allarmi anti-aerei, come razionare il cibo, come depurare l'acqua... cosa fare in caso di morte.
La paranoia lentamente si impadronirà delle loro coscienze, la loro crisi di coppia sarà inevitabilmente segnata e la paura del futuro diventerà un incubo reale.
E non basterà spegnere la televisione affinché tutto torni "come era prima"...

Protect & Survive erano una serie di brevi filmati, prodotti realmente dal governo inglese e mai andati in onda. Un'elegante ed impassibile voce narrante spiegava ogni particolare della imminente e improcrastinabile vita sotto la minaccia atomica.
Se in Inghilterra la trasmissione, trasmessa dalla BBC come documentario, ha raggiunto lo status di culto, è del tutto inedita nel resto d'Europa. Ne è scaturito uno spettacolo che alterna alla proiezione dei filmati originali, che conservano ancora oggi il loro lucido e agghiacciante realismo, una storia d'amore e paranoia, di speranza e paura, dove anche il più forte dei sentimenti rischia di soccombere alla fredda e disumana logica del conflitto.